I "Censi" presso la Compagnia di San Paolo

Quaderni dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo

////1. I “Censi” presso la Compagnia di San Paolo nei secoli XVIII e XIX
1. I “Censi” presso la Compagnia di San Paolo nei secoli XVIII e XIX 2017-11-13T16:22:07+00:00

I “Censi” presso la Compagnia di San Paolo nei secoli XVIII e XIX
di Paola Giordano

La Collana dei Quaderni dell’Archivio Storico si apre con il volume I censi presso la Compagnia di San Paolo di Torino nei secoli XVIII e XIX, rielaborazione e approfondimento della tesi di laurea in Giurisprudenza dell’autrice Paola Giordano, frutto di una ricerca approfondita sulle carte conservate presso la sede di Vigna di Madama Reale.

Il contratto di censo ebbe un ruolo importante nel mondo del credito. Ottenuto un capitale da chi acquistava una rendita, chi la vendeva corrispondeva periodicamente una somma di denaro dando luogo così ad un rapporto creditizio con corresponsione di interessi. Il lavoro della dott.ssa Giordano si inserisce in questo quadro complesso di rapporti bancari e studia alcuni contratti di censo della Compagnia che vedono parte talvolta il Comune di Torino o altre comunità, talvolta membri della nobiltà, evidenziando caratteri di fondo e peculiarità di questo strumento di credito largamente utilizzato in passato, antenato degli attuali contratti di fido o di mutuo.

La ricerca è preceduta da un saggio di Carlo Montanari dedicato alla disamina di questa particolare forma di rendita, considerata nei suoi molteplici aspetti attinenti il diritto, l’economia, la morale, attraverso l’analisi della normativa ecclesiastica in materia, nonché della legislazione sabauda e della letteratura giuridica piemontese.

P. GIORDANO, I censi presso la Compagnia di San Paolo nei secoli XVIII e XIX,
con prefazione di I. SOFFIETTI e saggio introduttivo di G. MONTANARI,
Torino, 1997