La Riscoperta del Seicento. I libri fondativi

Quaderni di Ricerca (Libri bianchi)

1. La riscoperta del Seicento 2017-11-29T12:30:41+00:00

La Riscoperta del Seicento. I libri fondativi
a cura di Andrea Bacchi e Liliana Barroero

Il libro raccoglie gli esiti di un seminario curato da Andrea Bacchi (Università di Bologna) e Liliana Barroero (Università di Roma Tre) e promosso dalla Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo nell’ambito del Programma di studi sull’Età e cultura del barocco, diretto da Michela di Macco (Università Sapienza, Roma).

Affidati per una rilettura critica a un gruppo di studiosi di diverse provenienze e generazioni, I libri fondativi, ai quali si riferisce il sottotitolo del volume, sono sedici testi che, a giudizio dei curatori, nel corso del Novecento e alle soglie del secondo millennio hanno segnato in modo determinante la riscoperta del Seicento artistico italiano.

Si tratta di un canone provvisorio ma significativo per mettere in luce le origini degli studi moderni e seguirne gli sviluppi in una vasta articolazione metodologica e geografico-culturale che prende avvio nel mondo tedesco e ne segue le importanti aperture in quello anglosassone e in quello italiano.

Il libro che avete fra le mani vuole testimoniare come rimanga ancora oggi indispensabile, per chi voglia misurarsi con la complessità e le contraddittorietà del Seicento artistico nei territori della Penisola, ripercorrere alcune letture che hanno portato alla piena riabilitazione di quel secolo. Rileggere quei testi vi darà la misura di quanto ne valga assolutamente la pena, soprattutto se, ci auguriamo, potranno essere affrontati con maggiore consapevolezza proprio grazie al lavoro dei lettori/autori a cui si deve questo volume.

SCHEDA LIBRO