Fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo

Quaderni della Fondazione per l'Arte

////4. Il fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo
4. Il fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo 2017-12-18T14:35:13+00:00

Il fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo. Fonti e documenti per l’architettura dell’Ottocento in Piemonte
a cura di Mauro Volpiano

Il Fondo documentario Giuseppe e Bartolomeo Gallo raccoglie oltre seimila disegni e documenti che riguardano circa un secolo di attività professionale di uno dei principali studi di architettura (principalmente religiosa) attivi in Piemonte. Si compone di due fondi distinti ma strettamente correlati:

  • l’archivio dell’ing. Giuseppe Gallo (1860-1927);
  • e quello del figlio, l’ing. Bartolomeo Gallo (1897- 1970), che subentrò al padre in numerosi cantieri lasciati aperti, e che iniziò ex novo l’edificazione di numerose altre chiese, spesso su progetto del padre.

Acquisito dalla Fondazione per l’Arte della Compagnia di San Paolo dagli eredi diretti (2005 e 2006), il Fondo Gallo ha ottenuto la dichiarazione di interesse storico dalla Soprintendenza Archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

È stato oggetto di una schedatura analitica sulla piattaforma informatica della Regione Piemonte Guarini Archivi e del riordino delle carte, a cura di Francesca Grana e Donatella Zanardo coordinate da Mauro Volpiano, oltre alla digitalizzazione di più di 4.700 fragili disegni, i cui esiti sono qui pubblicati in doppio volume, contestualmente a saggi storico critici e ai repertori bio-biografici degli Architetti piemontesi tra Otto e Novecento, a cura di Luigi Imparato, Tiziana Malandrino e Mauro Volpiano.

Mauro Volpiano [cura di], Il fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo. Fonti e documenti per l’architettura dell’Ottocento in Piemonte,
volumi I, Le carte e i disegni dall’atelier all’architetto,
e II, Repertorio bibliografico per lo studio dell’architettura e del suo contesto,
“Quaderni della Fondazione per l’Arte”,
Torino, 2009, n. 4.

ISBN 978-88-902526-3-1