Studio, ricerca e divulgazione scientifica

//Studio, ricerca e divulgazione scientifica

Studio, ricerca e divulgazione scientifica

2021-04-01T13:17:36+00:00 1 aprile 2021|

Studio, ricerca e divulgazione scientifica
Una collaborazione internazionale tra Fondazione 1563, Scuola Normale Superiore e Fondazione Archivio del Moderno

Prende avvio un accordo quinquennale di collaborazione internazionale tra la Scuola Normale Superiore di Pisa, la Fondazione Archivio del Moderno (Università della Svizzera italiana) e la Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura. Siglato con la finalità di valorizzare attività condivise di studio, ricerca e divulgazione scientifica, permetterà di intrecciare gli ampi interessi storico-artistici e storico-architettonici delle tre istituzioni, promuovendo convegni, seminari e pubblicazioni, così come la partecipazione congiunta a progetti di ricerca nell’ambito di finanziamenti locali, nazionali e internazionali.

Le attività condotte nell’ambito dell’accordo avverranno sotto la responsabilità scientifica di Letizia Tedeschi, direttrice della Fondazione svizzera, Elisabetta Ballaira, direttore esecutivo della Fondazione 1563, e Lucia Simonato, professoressa associata di Museologia, Critica artistica e del restauro alla Scuola Normale di Pisa.

Selezione pubblica per il conferimento di un assegno di ricerca

La collaborazione consentirà di lanciare un primo progetto cofinanziato dedicato a temi di decorazione barocca dal titolo “Il sistema decorativo romano tardobarocco nel suo dialogo con l’architettura e nei suoi sviluppi in stucco e in affresco: progettualità, esecuzione e ricezione”, in linea con il Programma di Alti studi sull’Età e la Cultura del Barocco da più anni promosso dall’ente torinese e con la valorizzazione dell’operato artistico delle maestranze ticinesi centrale nell’azione dall’Archivio del Moderno. L’avviso di selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di un assegno di ricerca è pubblicato sul sito web della Scuola Normale Superiore.

Scadenza del bando: 17 maggio 2021, ore 23.59 (ora italiana)

Vai al bando